La pasta artigianale Alica | Destination Gusto Shop Online

Dove sono Basilicata

Cosa faccio Pasta

La pasta artigianale Alica

Il sapore tipico del grano duro

La buona semola di grano duro è fondamentale per la produzione di buona pasta.
Prodotta in Basilicata, in un territorio ricco di acqua sorgiva e un’aria incontaminata, con l’utilizzo di semole prodotte con grani altamente selezionati e quindi di alta qualità, per ottenere una pasta che abbia colore e glutine.
La semola da utilizzata è ricavata solamente dalla lavorazione di grani italiani di provenienza per 80% da qualità “Preco”, (prodotta nel Tavoliere delle Puglie) e ha un indice di proteine e colore molto elevato donando al prodotto elasticità e il sapore tipico del grano duro.
Infine, nel rispetto della produzione artigianale, le semole impiegate sono prodotte da mulini non ad alta macinazione cosi la farina non viene sfruttata e conserva caratteristiche più “naturali”.
I Maestri Pastai, abbinando l’ottima semola con l’eccellente qualità dell’acqua sorgiva, lavorano, pressando e trafilando la pasta ad una temperatura dell’acqua non superiore a 25 gradi, perché solo così verranno preservati e conservati i valori nutrizionali e le proteine dell’ottimo grano duro. La trafilatura è fatta rigorosamente al bronzo. Alla fine della lavorazione inizia, sempre a bassa temperatura (max 35°), la lenta essicazione al termine del processo la pasta viene confezionata per arrivare sulla tavola raccontando al vostro palato tutta la cura nella produzione e passione per la qualità.
La scelta delle paste è molto ampia: corta, lunga, liscia o rigata. Di piccolo o grosso formato. Tali differenze permettono di valorizzare al meglio la salsa che le condisce. La pasta di formato grosso diluisce maggiormente il gusto del sugo rispetto ai formati più piccoli, per cui si adatta alle salse importanti come i ragù, i sughi di brasato, di selvaggina, mentre le più minute valorizzano le salse più delicate come quelle di pesce, all’ortolana e in genere le più semplici. I formati di pasta corta sono sia lisci, sia rigati. I primi raccolgo poco il sugo, quindi risultano più delicati e si possono associare a salse corpose. I secondi si insaporiscono maggiormente per due motivi: primo perché la rigatura aumenta l’attrito della pasta con il sugo e quindi lo raccoglie meglio secondo perché, in quanto solcate, hanno una superficie esterna maggiore di quelle lisce e conseguentemente, per condirsi, richiedono una maggiore quantità di salsa. Va ancora detto che le paste cave, come i cavatelli, orecchiette, sono le più adatte a raccogliere parti solide dei sughi, come broccoli, carne trita, legumi ecc.

Perché acquistare da noi
Solo il meglio
sulla tua tavola
La migliore selezione
enogastronomica italiana
 
Consegna veloce
reso gratuito
Spedizione espressa
reso entro 30 giorni
La tua
​sicurezza
Pagamenti certificati
da Banca Intesa Sanpaolo
Servizio clienti
dedicato
Numero verde
dal lunedì al venerdì