Podere la Poggiolina | Destination Gusto Shop Online

Dove sono Toscana

Cosa faccio Vino

Podere la Poggiolina

In Poggiolina il sole sorge presto la mattina, quando il sol l’è leo (alzato o levato) il terreno l’è prosciutto

Podere la Poggiolina è una realtà agricola dove il terreno è condotto secondo i regolamenti dell’agricoltura biologica dalla famiglia Naldoni.
 L’azienda è una struttura di recente formazione, ubicata alle pendici del poggio di San Cristoforo in Perticaia nel Comune di Rignano sull’Arno frazione di San martino in Pietreto, da cui si gode di una magnifica veduta della Val d’Arno Superiore e delle cime che lo sovrastano.
Le vigne a filare sono orientate sull’asse Nord-Sud, esposte sul versante a Sud del poggio di San Cristoforo, cosi da esaltare la maturazione delle uve esponendole al sole dall’alba al tramonto le stesse si estendono per circa 3Ha. Coesistono diverse forme di allevamento delle vigne per mantenere la biodiversità necessaria all’allevamento biologico degli uvaggi. Un piccolo vigneto del 1965 allevato a cordone speronato, un arboreto misto viti-acero campestre con corridoi coltivati ad erba medica, le vigne di recente dimora (2033 e 2017) sono sia a cordone speronata che a guyot; le stesse vigne sono concimate con soveci invernali-primaverili e dinamizzazioni in primavera. I vitigni sono a bacca mista bianca e nera: la maggioranza di essi sono cloni di Sangiovese come il Sanforte o il Ciliegiolo, sono presenti vitigni aromatici come il Canaiolo, il Colorino, la Malvasia, il Merlot ed il Cabernet per quanto riguarda gli uvaggi a bacca nera, sia nei nuovi che nei vecchi impianti. Per quanto riguarda gli uvaggi a bacca bianca abbiamo il Trebbiano, il Canaiolo bianco o “Volpina”, la Malvasia bianca, lo Chardonay nei vecchi impianti, in quelli nuovi ci sono vitigni come il Moscato, lo Chardonay ed il Sauvignon Blanc.
La vinificazione avviene in maniera naturale senza l’aggiunta di lieviti di alcun tipo, vengono usati solo i lieviti presenti nelle stesse bucce dei chicchi d’uva di provenienza esclusivamente aziendale, questi vengono diraspati e gramolati a mano per non avere eccessi di tannini; un proporzionato blend di grappoli provenienti dalle vigne giovani e vecchie permette una fermentazione a temperatura costante; l’affinamento del vino viene fatto in vasi di cemento e acciaio in cui lo shock termico indotto dalle stagioni viene calmierato, questo unitamente a travasi mensili e movimentazione delle masse di vino con strumenti manuali permette al vino di spogliarsi dei residui della vinificazione senza l’uso di prodotti chimici come gli acidi tartarici.
La scelta di non utilizzare botti di legno è legata ad una strategia di vendita fuori dalle mode del momento.
I  gusti e gli aromi dei vini sono il risulutato di un modo di conservarli che rispetta la terra, e che ha bisogno di tempo perché questi sapori e odori si esprimano nei nostri bicchieri;
Cosa naturale come il modo di produrlo. 
L’azienda vanta inoltre una superfice di 2Ha dedicate alla coltivazione e sfalcio dell’erba medica, 1Ha di uliveti e 1Ha a frutti vari come albicocchi, ciliegi, peri, meli e peschi.

Perché acquistare da noi
Solo il meglio
sulla tua tavola
La migliore selezione
enogastronomica italiana
 
Consegna veloce
reso gratuito
Spedizione espressa
reso entro 30 giorni
La tua
​sicurezza
Pagamenti certificati
da Banca Intesa Sanpaolo
Servizio clienti
dedicato
Numero verde
dal lunedì al venerdì